Home>Blog>Economia>Diritto di Dignità e Reddito di Cittadinanza, come ottenerli?
Diritto di Dignità o Reddito di Cittadinanza
Economia Valle d’Aosta

Diritto di Dignità e Reddito di Cittadinanza, come ottenerli?

Spread the love

Diritto di Dignità e Reddito di Cittadinanza, i due lati della stessa medaglia? Vediamo.

Il Reddito di Cittadinanza

è un provvedimento recentemente decretato dal Governo. Di fatto possiamo parlare di un sussidio dedicato solo ai più poveri, determinati attraverso il foglio ISEE che tiene conto delle entrate di tutta la famiglia.
Esempio: se uno ha 450 euro di entrata mensile, in base a questo decreto il suo reddito verrà integrato con 50 euro per arrivare al tetto massimo determinato che sono 500 euro. ISEE permettendo possono essere aggiunti altri 280 euro per pagare l’affitto o 150 euro per pagare il mutuo prima casa. Da qui il Reddito di Cittadinanza di 780 euro.

Come ottenere il Reddito di Cittadinanza?

Per ottenere tale integrazione, tutta la famiglia – quindi non solo il richiedente – dovrà sottomettersi a determinati patti di lavoro con i vari enti competenti. Il Reddito di cittadinanza è un’integrazione al reddito che ha quindi molti criteri piuttosto stretti. Perciò saranno pochi a riuscire ad ottenerlo e a costo di impegni seri che graveranno su tutto il nucleo famigliare. Bisogna produrre il documento ISEE e a tempo debito (da marzo) compilare un’apposita domanda per l’INPS.

Il Diritto di Dignità

non è un sussidio, non è un’integrazione e non è nemmeno un reddito. E’ ciò che ogni essere umano ha diritto di avere, per poter essere un valore per la società. Perché? Perché vivere dignitosamente è un diritto che nell’era moderna in cui ci troviamo è essenziale ed indispensabile. L’arrivo del Nuovo Umanesimo ormai è un dato di fatto, è inarrestabile. Al suo centro troviamo il valore umano, che è prima di ogni convenienza e può essere espresso solo se gli individui sono liberi da ogni schiavitù e ristrettezza. Una vita dignitosa oggi può essere vissuta con 1500 euro. Con il Diritto di Dignità di 1500 euro ogni essere umano potrà esprimere il suo talento che diverrà patrimonio della sua comunità.

MCS (micro credito sociale)

MCS non è un credito da restituire, ma è esattamente un Diritto di Dignità di 1500 euro al mese da spendere interamente presso le micro, piccole e medie aziende italiane. Sono esse che faranno ripartire l’economia reale del paese. Finora nessun governo ha mai ragionato in termini di valore umano, ed ancora oggi stentano a farlo, perciò l’MCS inizialmente può essere emesso solo da finanziatori privati. L’MCS è parte integrante di un Progetto pilota privato chiamato Progetto COEMM (Comitato Organizzatore Etico Mondo Migliore) che con l’MCS (micro credito sociale) e con il suo progetto economico, sociale e finanziario intende coinvolgere fino a 1 milione di italiani.

Come ottenere i 1500 euro di MCS al mese?

Gli interessati potranno contattare gli aderenti alla rete nazionale dei CLEMM (Circolo Locale Etico Mondo Migliore) che oggi si trovano in buona parte dei comuni italiani su tutta la penisola. Li potete trovare anche su facebook e potete lasciare un messaggio e chiedere di essere ricontattati. Le modalità precise per aderire all’iniziativa verranno comunicate entro breve. Continua a seguire questo blog e avrai le info necessarie!

Diritto di Dignità per tutti gli italiani

Il Diritto di Dignità verrà espanso per tutti gli italiani. Il Reddito di Cittadinanza sopra descritto è davvero povero e con i pochi euro che verranno dati agli italiani che vivono in estremo bisogno purtroppo non risolverà i problemi. Per eliminare la povertà e per estendere il Diritto di Dignità di 1500 euro a tutti, abbiamo bisogno di una politica che ragioni in termini di valore umano, che cambi radicalmente la realtà, introduca una moneta parallela, e riformi ogni ambito della vita, renda i servizi strategici gratuiti per tutti ecc.

Libertà, Serenità, Prosperità

Diritto di Dignita con il PVUAl momento esiste un solo partito politico costituzionale che è disposto a scendere in campo a favore di tutti gli italiani. E’ il Partito Valore Umano (PVU), che ha preso il programma completo del Progetto COEMM. Dal prossimo 2 febbraio avremo tutti i dettagli. Per saperne di più, leggi le parole del Segretario PVU Maurizio Sarlo:

“Ora, accanto a COEMM e CLEMM c’è il PVU!
E, dal prossimo 2 febbraio, gireremo l’Italia come Partito Costituzionale. Umile e determinato a promuovere il Passa Parola della democrazia e delle solidarietà innovative. L’intento è convincere le parti e chiunque della bontà del nostro programma. Attraverso il Delegato Comunale (DC) del Segretario Politico del PVU, in ogni angolo d’Italia, attueremo il giusto Passa Parola. Fra le tante iniziative in campo, attueremo la presenza dei “Gazebo del Mondo Migliore” in ogni Comune e Frazione d’Italia.
Perché vogliamo Militari che siano super equipaggiati, costantemente formati per prevenire ogni disagio …e ben pagati!
Perché vogliamo una Magistratura protetta e non politicizzata. Ben pagata, attrezzata ed equilibrata al punto da dividere per sempre quella inquirente da quella giudicante!
Perché, unitamente al Diritto di Dignità, vogliamo i servizi strategici del Paese completamente gratuiti. Sanità in primis (che prevenga e non che curi in modo artefatto per il solo business).
Perché Vogliamo una riforma della scuola che porti quella pubblica a diventare presente ovunque, efficiente e talentuosa. Ove i formatori siano formati a non bocciare, bensì ad accompagnare gli studenti fino al “lavoro” che più sanno interpretare.
Perché Vogliamo trasporti pubblici innovativi e gratuiti per tutti. Compresi i Taxi delle Città.
Perché Vogliamo una riforma del Terzo Settore (associazionismo) che diventi foriera di innovativo e moderno lavoro.
Perché Vogliamo una riforma del lavoro che porti quello dipendente ad essere di 4 ore per turno (al giorno). Per 5 giorni alla settimana e con un mese intero di ferie pagate.
Ma a parità di stipendio di quello attuale.
Una riforma che comprenda quella d’incentivo nei confronti di datore di lavoro.
Premiando tale Datore di Lavoro con incentivi veri, fino a quelli di pagare un dipendente per ognuno di quelli da lui assunto. Con tale riforma, in pochissimo tempo, si otterrebbero i seguenti risultati:
1. Imprenditori che dovrebbero trattare i dipendenti come collaboratori, e non schiavi!
2. Occupare tutti gli Italiani ed i residenti stranieri regolari che chiederebbero di entrare nel nostro Paese.
3. Avere Dipendenti sereni e consapevoli del proprio lavoro.
4. Avere Esseri Umani che potrebbero pensare alla vita della Famiglia ed alla propria serenità.
5. Avere un giro di economia efficiente, altruista e morigerata
6. Dare, a chi Governa il Paese, gli strumenti per diventare leader della diplomazia per il resto dei Paesi del Mondo.”

Per sfogliare tra i miei articoli clicca sulla foto:

Il blog di EditLa buona comunicazione:
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di bloggers che si ispirano alle linee guida dell’Associazione no profit COEMM (Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore)
Info: https://www.coemm.org/
https://www.facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage/

Edit Molnar
Benvenuti sul Blog il cui filo conduttore e titolo potrebbe essere questo: “M-EDIT-iamo in una NUOVA ERA”. Sono Edit, mi sento attratta dalle cose INNOVATIVE e positivamente moderne che facilitano la vita di tutti, e sono fonte di felicità, benessere fisico e psichico. Come appassionata dei temi del benessere mi piacerebbe parlarvi della grande quantità di piante, frutta e verdura e in che modo fanno bene al nostro organismo. Potrei trovarmi facilmente a parlarvi di personaggi poco conosciuti che però propongono idee geniali, realtà innovative per un Mondo Migliore. Mi piace pensare che saremo sempre più curiosi, e man mano potremo uscire dalla cattiva abitudine dell’ignoranza, nel senso di non continuare ad ignorare le cose intelligenti solo perché non sono ancora accettate dalla massa. Essendo un’INSEGNANTE di mestiere, sicuramente non potrò trattenermi di proporre cose che a mio parere possano lasciarci qualche insegnamento e arricchire la nostra esistenza, ad esempio film, libri, articoli ecc. Spero che vi piaccia la mia PALETTA delle INNOVAZIONI ed ognuno di voi possa trovare interessante dialogare e commentare gli argomenti proposti. M-Edit-iamo in una Nuova Era!

4 thoughts on “Diritto di Dignità e Reddito di Cittadinanza, come ottenerli?

    1. Grazie Monica! Mi dispiace davvero ma credo che molte persone solo da aprile si renderanno conto cosa è effettivamente il Reddito di Cittadinanza. Il Diritto di Dignità è tutt’altra storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *