Home>Blog>Cultura>QUID in arrivo!
Cultura

QUID in arrivo!

Spread the love

Il COEMM nonostante i rallentamenti va avanti con grande determinazione. In data 10.04.2018 ha rinnovato il suo regolamento che riguarda la fase 4.0 del progetto per un Mondo Migliore. Il Fondatore e Segretario Maurizio Sarlo e la Presidente Maura Luperto nel TG COEMM del 16.04.2018 hanno invitato tutti gli iscritti a leggerlo con la dovuta attenzione. La fase 4.0 sarà quella che porterà diritto all’emissione della Carta servizi dei 1500 punti/euro (quid) tanto attesi da quasi 100 mila persone in tutta Italia.

Il regolamento 4.0 si legge sul sito www.coemm.net Oltre a riassumere lo scopo e l’essenza del Progetto stesso, esso è una linea guida di comportamento”, che costituisce una sorta di “orientamento” a cui in vista anche il quid, il COEMM chiede che tutti gli aderenti ai CLEMM si adeguino liberamente.

Regolamento 4.0

  • Precisa che il COEMM e ogni singolo CLEMM CFP sociali e dedicati sono tutti completamente indipendenti uno dall’altro.
  • Per potersi considerare allineati al Progetto, bisogna osservare le 4 regole semplici ma fondamentali: etica, altruismo, riservatezza e buona comunicazione.
  • Vengono descritti i vari ruoli come PO (persona ospite), CC (capitano comunale) RC(responsabile comunale), RP (responsabile provinciale) RR(responsabile regionale) RN(responsabile nazionale). E’ interessante e doveroso osservare che: “Il Referente non è un ruolo di comando, ma di servizio.”
  • I CLEMM sono da sempre delle piccole Associazioni culturali (max 11 persone) che seguono volontariamente il COEMM. Secondo le ultime informazioni al momento sono presenti nel 60 % dei comuni italiani. Nel TG COEMM viene precisato che questo numero è piuttosto alto considerando che i comuni mancanti sono quelli molto piccoli con pochi abitanti.
  • Descrizione dei CLEMM CFP sociali e dedicati. I CLEMM sono dei piccoli Associazioni no profit, si chiede a loro di tenere un quaderno di registro semplice.
  • Nel regolamento si leggono ancora su: strumenti di comunicazione, incontri mensili tra i CLEMM, ed altri particolari organizzativi. In fine ci sono le pagine per la sottoscrizione del nuovo regolamento.

Il Progetto COEMM ormai è ben conosciuto, è il progetto pilota che intende eliminare le povertà in Italia, e poi nel Mondo. “Dobbiamo essere fieri, – dice Maurizio Sarlo – perché grazie a noi, oggi nella politica si parla di diritto di dignità.”

I plinti e colonne seguono con dedizione il Progetto COEMM, si sono adeguati alle sue 4 regole, hanno capito la sua essenza e dall’interno delle piccole associazioni CLEMM lavorano per un Mondo Migliore. Saranno loro a vedere per primi ad adempiersi la promessa di Maurizio Sarlo riguardo al QUID, l’anello per ora mancante ma tanto importante del Progetto COEMM, che nelle mani giuste ed attente farà ripartire l’economia Italiana.

Edit Molnar
Benvenuti sul Blog il cui filo conduttore e titolo potrebbe essere questo: “M-EDIT-iamo in una NUOVA ERA”. Sono Edit, mi sento attratta dalle cose INNOVATIVE e positivamente moderne che facilitano la vita di tutti, e sono fonte di felicità, benessere fisico e psichico. Come appassionata dei temi del benessere mi piacerebbe parlarvi della grande quantità di piante, frutta e verdura e in che modo fanno bene al nostro organismo. Potrei trovarmi facilmente a parlarvi di personaggi poco conosciuti che però propongono idee geniali, realtà innovative per un Mondo Migliore. Mi piace pensare che saremo sempre più curiosi, e man mano potremo uscire dalla cattiva abitudine dell’ignoranza, nel senso di non continuare ad ignorare le cose intelligenti solo perché non sono ancora accettate dalla massa. Essendo un’INSEGNANTE di mestiere, sicuramente non potrò trattenermi di proporre cose che a mio parere possano lasciarci qualche insegnamento e arricchire la nostra esistenza, ad esempio film, libri, articoli ecc. Spero che vi piaccia la mia PALETTA delle INNOVAZIONI ed ognuno di voi possa trovare interessante dialogare e commentare gli argomenti proposti. M-Edit-iamo in una Nuova Era!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *