Home>Blog>Sociale>COEMM, Al fianco delle donne e contro la violenza sulle donne
Sociale Veneto

COEMM, Al fianco delle donne e contro la violenza sulle donne

La Parola a Maurizio Sarlo :

“25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. La proposta di COEMM”

Per tentare di fermare il fenomeno vergognoso e disumano della violenza sulle donne si dovrebbe partire da una massiccia prevenzione, iniziando dagli alunni delle scuole materne e dai loro formatori. Ma ci vorranno anni e anni per cambiare.

Il 25 novembre si avvicina, anche e soprattutto per celebrare la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Fra i fiumi d’inchiostro e i tanti milioni di battute sui tasti di computer, telefonini ed iPad, mi permetto anch’io di lanciare la seguente e indicativa riflessione. Aldilà delle belle frasi e delle tante incompiute intenzioni sul tema, propongo: non sarebbe utile iniziare a fare un piano di prevenzione saggio e corposamente complessivo? Per tentare di fermare il fenomeno vergognoso e disumano della violenza sulle donne, infatti, si dovrebbe partire da una massiccia prevenzione, specie ad iniziare dagli alunni delle scuole materne e dai loro formatori. Volendo essere seri, aggiungendo che ci vorranno anni e anni per invertire la drammatica piega della suddetta violenza. Peraltro, stanti così le varie politiche sul tema, a mio avviso, a meno di una inversione di rotta, i dati drammatici peggioreranno sempre più.

Per continuare a leggere l’articolo clicca Qui

“Aggiungo un articolo mio che parla di una campagna contro la violenza sulle donne : “Chi ti picchia non ti merita… “Non è normale che sia normale”

Cristina Berti”

Per leggere i miei articoli clicca sullo stemma Grazie:

La buona comunicazione:
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di bloggers che si ispirano alle linee guida dell’Associazione no profit COEMM Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore

Info:

www.coemm.org  https://www.facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage/

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *