Home>Blog>Politica>Maurizio Sarlo: ” Italiani, quand’è che avremo il coraggio di iniziare a guardare alla vera realtà “
Politica Veneto

Maurizio Sarlo: ” Italiani, quand’è che avremo il coraggio di iniziare a guardare alla vera realtà “

La Parola a Maurizio Sarlo:

Fra No ScieChimiche, No Tap e No Obbligo vaccinale…quante ipocrisie e incoerenze da parte dei vertici del M5Stelle!
A quale “novità” abbiamo affidato il presente/futuro del Paese?

Da oggi parte l’ennesima allerta meteo, con scuole chiuse in molte parti della nostra amata e bistrattata Italia.

Nel frattempo… in Puglia esplode la rabbia di chi ha inneggiato e votato il M5Stelle, credendo a tutte le belle favole populiste raccontante fino a prima delle elezioni, ma senza “spina dorsale”: ovvero, senza quel principi di saggio equilibrio e creatività che possono permettere di riportare in equilibrio, una realtà imperniata su un paradigma economico-sociale e finanziario “animalesco0; cioè legato ad uno spirito di “soppressione del prossimo per dare energia alla propria vita”!

Di Maio, oggi, in tutti i TG, dice che, al “No Tap”, non vi era alternativa perché altrimenti si doveva pagare una multa di 20miliardi!!! Ma per i voti alle elezioni andava bene gridare e illudere inneggiando al No Tap???

Non lo sapevano l’ex Vice Presidente della Camera Di Maio e tutti i suoi yes man parlamentari, che c’era un accordo capestro? Troppo facile ululare alla luna per poter prendere i voti, senza sapere quale fosse la vera soluzione ai problemi! Altro che copiare da noi le parole tipo: costi-benefici! Vergogna!

Noi del COEMM abbiamo indicato un totale cambio di paradigma, pur partendo da azioni che tengono conto delle pressioni e della forza delle lobby, espressa in potere assoluto di tutti i centri nevralgici della finanza, della economia e quindi della Polis (comunità). Noi parliamo partendo dalla base di una moneta complementare basata su un programma di riforme che riportino equilibrio fra i costi e i benefici di una Comunità.

Altre-sì: Beppe Grillo, a suo tempo, fece tanto di sberleffi a chi, come me, chiede chiarezza sulle “scie lasciate dagli aerei nei cieli di tutta Italia, guarda caso, solo qualche giorno prima che si delinei un temporale! E con lui tutti gli yes man che siedono per lui in Parlamento.

Ma che le scie chimiche esistano, ora, lo afferma anche il Direttore della Americana CIA (ovviamente afferma che siano proposte per far bene). E allora, chiedo io da sempre, perché si pone un segreto di Stato su questo tema? Perché Grillo e i Vertici del M5Stelle non hanno avuto il coraggio di indagare? Cosa c’è sotto questa idiota omertà ?

Non è possibile, diciamo noi, porre un segreto su questioni tanto delicate. Servono trasparenza e chiarezza.

Senza contare tutte le altre idiozie di programma del vertice M5Stelle che partono “dall’uno vale uno” (quando non si tratti di Casaleggio e Grillo), “all’eliminazione delle Provincie” (l’unica istituzione credibile e adatta al territorio Italiano…); al meschino “due legislature e poi a casa” (come se Aldo Moro o Mandela non sarebbe bene lasciarli al loro posto per sempre) e tanto altro ancora.

La stessa cosa vale per la libera scelta sulle vaccinazioni: il M5Stelle, prima delle ultime elezioni politiche, lasciava trasparire che avrebbe fermato lo scempio dell’obbligatorietà.

Non appena andati al Governo, invece, hanno applicata la legge Lorenzon, addirittura peggiorandola e chiedendo che a vaccinarsi obbligatoriamente debbano essere anche gli adulti!!! Nel frattempo le statistiche dicono che i bambini disabili, in età scolare, negli ultimi 25 anni, sono raddoppiati! Pazzesco!

Italiani, quand’è che avremo il coraggio di iniziare a guardare alla vera realtà e a studiare su tesi davvero innovativi?

Grazie a Dio, ora c’è COEMM & CLEMM. E c’è anche il PVU.
E saremo sempre più!

” Abbiamo una guida ora al governo che promette ma non mantiene, allungano la minestra mentre la gente continua a morire le fabbriche chiudono e la disoccupazione aumenta… e i suicidi nel silenzio delle istituzioni continuano !

Cristina Berti” 

 

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *