Home>Blog>Animali>Animali: “SIMON IL GATTO SOLDATO.”
Animali Veneto

Animali: “SIMON IL GATTO SOLDATO.”

“Una favola o meglio una storia vera raccontata da Viviana Marzolla, persona dal cuore grande nei confronti degli animali.
Grazie Viviana per il tuo grande impegno e per i tuoi articoli che portano sempre un sapore di speranza per i più deboli
Cristina Berti”

SIMON IL GATTO SOLDATO.

Si chiamava Simon. Imbarcato su una fregata della Marina, la sua presenza fu vitale per l’equipaggio. Fino ad oggi, è l’unico felino ad essere stato insignito della medaglia Dickin.

 

C’è una meravigliosa storia che narra di un gatto che prestava servizio sulla nave:” Hms Amethist
della marina britannica “.

La storia inizia nel 1948 quando la nave britannica attracca nel porto dell’isola degli Stonecutters ad Hong Kong.

Qui viveva un gatto che decise di prendere possesso della nave stessa facendosi subito conoscere dall’equipaggio per la sua docilità, pazienza e giocosità. L’equipaggio non riusciva
più a rimanere senza la sua presenza tanto che il capitano Bernard Skinner decise di arruolarlo e portalo con sé e lo chiamò Simon.
Una nuova guerra si riaccese un anno dopo quando la nave ricevette l’ordine di andare in Cina per salvare la popolazione sul fiume Yangtze che era stata colpita da una guerra civile. Qui venne ferito anche il nostro amico gatto Simon, tanto che si temeva per la sua vita. Ma il giorno dopo Simon si mostrò in piedi pronto per un’altra avventura.
Nel frattempo cominciarono a espandersi malattie gravi nel territorio circostante e la nave fu invasa dai topi.
La grande energia vitale del gatto e la sua capacità di essere svelto e preciso, fecero si che scacciò i topi dalla nave salvando anche le ultime derrate alimentari rimaste che altrimenti sarebbero state
contaminate anche dai loro escrementi. DI notte invece si recava in infermeria e cacciava i ratti dalle brande dove riposavano i marinai feriti. La situazione era diventata talmente pericolosa che i
ratti stessi mordevano i marinai.
Il capitano della nave scrisse a Maria Dickin raccontandole le imprese del gatto e giudicandolo un:”
animale che si era distinto per le sue imprese e il suo eroismo in guerra”.
Al ritorno a casa, Simon ricevette la:” medaglia Dickin al valore del gatto “per tutti gli atti eroici compiuti e la fiducia dimostrata verso l’equipaggio, ma non poté mai vederla in quanto fu colpito
da leptospirosi. Fu ricoverato presso la Pdsa, una struttura inglese dedita al ricovero per animali valorosi ma le sue condizioni apparirono subito gravi e morì.
La medaglia venne così consegnata al tenente comandante Kerans, che diede onore alle spoglie di Simon con tutti gli onori della Marina accompagnandolo fino al cimitero di Pdsa Pet Cimitery dove
ancora oggi è ricordato.

Onore al soldato Simon.

Viviana Marzolla

Per leggere gli articoli clicca sullo stemma:

“La buona comunicazione:
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di bloggers che si ispirano alle linee guida dell’Associazione no profit COEMM Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore

Info:

www.coemm.org

https://www.facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage/

 

 

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *