Home>Blog>Sociale>Il mio computer per le donne
Sociale

Il mio computer per le donne

di Monica Brunettini

Apro ogni mattina il mio computer e vado in internet. Lo consulto per lavoro e per leggere le notizie che mi interessano. Lo utilizzo anche come fonte di conoscenza generale “stile dizionario”. E’ tanto presente questo gesto nella mia vita e lo apprezzo davvero in quanto è veloce, accessibile, poco costoso.

Immagino sia così per tutti coloro che lo frequentano. La funzione educativa di questo veicolo di informazione dipende quindi da cosa cerchiamo.

L’influenza che il pc ha nella nostra vita non dipende solo dalla nostra attività volontaria. Sappiamo che i banner pubblicitari e le varie proposte commerciali, più o meno esplicite, ci appariranno e se non siamo attenti ci influenzano inevitabilmente.

Ho trovato in questa forma “passiva” di intelligenza informatica un lato positivo, non totalmente passivo, che vorrei condividere con voi.
Il mio browser mi ha informata due giorni fa che la prima donna laureata al mondo era italiana, inoltre oggi mi propone di notare che il campionato mondiale di calcio femminile sta iniziando.

Quando vado a cercare una parola che mi interessa, sopra la barra trovo un banner informativo esclusivamente in formato immagine, che rappresenta qualcosa. Se sono ricettiva a nuove informazioni, voilà, clicco sul disegno per vedere cosa propone e appare una bella notizia. Se non mi va non approfondisco, ma mi capita di venire a conoscenza di qualcosa che magari non sapevo. E’ una forma di informazione “pronta a fruire” attiva per l’utente e pre-confezionata che rimanda a wikipedia.
Per farvi comprendere meglio la prima notizia che non conoscevo è questa:

Elena Lucrezia Cornaro Piscopia, indicata anche come Elena Lucrezia Corner (Venezia, 5 giugno 1646 – Padova, 26 luglio 1684), è stata un’erudita veneziana ricordata come la prima donna a ottenere un dottorato al mondo.

Ecco la seconda notizia che ho cliccato:

Il campionato mondiale di calcio femminile 2019 è l’ottava edizione ufficiale della manifestazione, e si svolgerà in Francia dal 7 giugno al 7 luglio 2019. La nazionale degli Stati Uniti è campione in carica. Domenica 9/6 avremo l’incontro Italia-Australia.

Entrambe le cose mi coinvolgono in una riflessione: il mio pc desidera ricordarmi quanto le donne siano protagoniste ora nel mondo. Stiamo riguadagnando terreno nella società anche se siamo tanto lontane dall’essere presenti come gli uomini nella vita sociale e sportiva.
Questa cosa avviene anche in politica, recentemente nelle comunali della mia città ho avuto il piacere di apporre tra le mie preferenze un nome femminile e uno maschile.
Siamo in ritardo nel riconoscere il ruolo fondamentale della donna per cambiare il mondo con la sua sensibilità, globalità, bravura e amore per il bello, ma siamo sulla strada.
Avanti tutta per il mondo migliore che ha il femminile della creatività e la forza razionale maschile che sono dentro ognuno di noi, per arrivare ad essere tutto con l’universo.

La buona comunicazione:
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di blogger che si ispirano alle linee guida dell’Associazione no profit COEMM (Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore) – Info: http://www.coemm.org
Facebook: http://facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage/
YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCPeEGg5tKdoyOPK–mGE5Yg

Condividi su:
Monica Brunettini
Impiegata, blogger e Referente Provinciale Blogger Asti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *