Home>Blog>Salute>Il potere di una credenza: siamo più forti di quanto crediamo!
Salute

Il potere di una credenza: siamo più forti di quanto crediamo!

di Monica Brunettini

Mi sto dedicando – da un po’ di tempo – a letture che mi hanno fatto vedere la salute con altri occhi. Siamo più forti e abbiamo più potere di quanto crediamo. Il nostro organismo è una creazione perfetta e anche noi lo siamo, in grado di reagire e di trovare lo stato di benessere migliore.

Pensiero positivo

Spesso ho avuto l’intuizione che alcuni malesseri si concentrassero in alcune fasi della vita in modo ostinato e particolare. Ogni nostro pensiero, ora so, influenza il nostro stato di salute e le nostre cellule. Gli studi che sono stati fatti sull’acqua e sulle cellule che sono per lo più composte di acqua, lo dimostrano. Se ascoltiamo una certa musica o un rumore esse si muovono. Se pensiamo cose belle tutto diviene più armonico nel nostro organismo.

Come sfruttare e fare nostre queste informazioni preziose? Credendo davvero di poter intervenire preventivamente nel nostro benessere.

Consigli per vivere in salute

“Radical remission” di Kelly Turner

Kelly Turner in un’intervista mi ha lasciato questi spunti tratti dal suo libro Radical Remission frutto di storie vere e di interviste in tutto il mondo.

  • Esistono nove fattori chiave per stare meglio: no alla paura. Quando veniamo a conoscenza di un problema, istintivamente combatti o fuggi – questo non aiuta – è la modalità della paura. Accettare e affrontare amorevolmente per lei è ottimo.
  • Dieta con molta frutta e verdura biologica
  • Ridurre carne latticini, bere acqua filtrata non conservata e cibo organico più possibile, no carne no frumento no dolci e zucchero, prendere integratori laddove ci siano carenze di alcuni alimenti

Dato che le emozioni sono strettamente legate al corpo fisico (gli ormoni attivano o spengono il sistema immunitario) bisogna:

  • Favorire l’aumento di emozioni positive e cura della risata, perché quando ridi cambiano gli ormoni e quindi il sistema immunitario.
  • Lasciare andare, non trattenere problemi passati futuri o emozioni. I blocchi emotivi corrispondono anche a blocchi fisici se non vengono risolti.
  • Dare la precedenza a sé stessi, tipo mollare il lavoro a una certa ora e dedicarsi a sé.
  • Seguire l’intuizione, se il medico non mi dà il consiglio giusto, ascolto cosa mi dice la parte più antica del cervello, la parte rettiliana è un’intuizione innata di cui disponiamo
  • Possiamo accedervi quando accade una forte paura, per cui agiamo d’istinto oppure in meditazione. Seguiire la calma e ascoltare i segnali del corpo.

    Stile di vita e meditazione
  • L’amore è un altro elemento, quello dato e soprattutto quello ricevuto. Sentire l’amore stimola l’ipofisi e aiuta a guarire. Il rilascio di ossitocina aumenta i globuli bianchi.
  • Trovare una ragione forte per vivere, per cambiare. Trovare in noi il C, la forza vitale, prendere il controllo della propria salute.
  • Praticare ogni tanto il  digiuno e credere davvero fanno la differenza.

Se anche guarisci grazie a un intervento chirurgico comunque quello che dovrai fare è ricostruire il sistema immunitario perché non ritornino le motivazioni che scatenano le malattie, per cui è necessario agire in prevenzione, che poi è la medicina del futuro.

Condividi su:
Monica Brunettini
Impiegata, blogger e Referente Provinciale Blogger Asti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *