Home>Blog>Cultura>La nostra storia e i mestieri per sentirsi a casa a Canelli
Cultura

La nostra storia e i mestieri per sentirsi a casa a Canelli

di Tiziano Terzani e Monica Brunettini

Fare in modo che il proprio Comune sia più bello, fa parte della missione creativa di ciascuno di noi. Se ci circondano la pulizia, l’ordine e la bellezza godremo insieme della nostra casa comune. A tal proposito vi vorrei segnalare un’opera artistica creata per abbellire il refettorio della Casa di riposo di Canelli. La sala da pranzo ora è colorata, vivace e compatibile con i ricordi che si trovano nel cuore degli ospiti. L’idea è proprio di evocare immagini di mestieri e ricordi della campagna che contraddistingue il nostro territorio e il vissuto che è comune alle persone della nostra zona, con uno stile semplice e linee dolci, che trasmettono serenità.

Ecco nella galleria alcune foto del lungo affresco:

Qui vi presento alcune immagini di un altro lavoro e i passaggi in corso d’opera.

Una frase sulla bellezza che ci circonda mi ha particolarmente colpita:

“Solo se riusciremo a vedere l’universo come un tutt’uno in cui ogni parte riflette la totalità e in cui la grande bellezza sta nella sua diversità, cominceremo a capire chi siamo e dove stiamo.”

 

 

La buona comunicazione:
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di blogger che si ispirano alle linee guida dell’Associazione no profit COEMM (Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore)
Info: www.coemm.org e https://www.facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage

 

Condividi su:
Monica Brunettini
Impiegata, blogger e Responsabile Provinciale Asti blogger

One thought on “La nostra storia e i mestieri per sentirsi a casa a Canelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *