Home>Blog>Cultura>Perché opere artistico-religiose sono spesso realizzate per strada?
Cultura

Perché opere artistico-religiose sono spesso realizzate per strada?

Traggo spunto da un’opera di un’artista canellese che dipinge e disegna su tele e porcellana, con l’aiuto del marito, Stefano Sibona, ottimo pittore e fumettista: Barbara Brunettini che da alcuni anni organizza a Canelli mostre e corsi.

La pittrice mi riferisce che da un po’ di tempo le vengono commissionate rappresentazioni della Madonna, Immagini Sacre o di carattere artistico-religioso da apporre in piccole cappelle davanti ad abitazioni private.

Qual è l’origine di questi mini-santuari votivi sulle strade campestri?

Riporto testualmente la spiegazione che la coppia riporta sulla propria pagina:

A Canelli, salendo da strada Cavolpi alla seconda curva – che porta verso i Caffi – abbiamo installato la Sacra Famiglia detta da subito “Dei Cavolpi”. Acquerello su lastre di porcellana satinata, tecnica terzo fuoco. Disegnata da Stefano Steph Sibona e dipinta da Barbara Brunettini Segnalibro. Commissionata da Carla Montanaro che ringraziamo tanto.”

Anticamente i contadini, ritornavano dal lavoro dei campi e sostavano davanti alle “tribuline” per dedicare una preghiera al Signore, al fine di ringraziarlo per quanto ricevuto durante la giornata. Questi tabernacoli – o madonnine, come capita che vengano volgarmente chiamate – hanno popolato, in modo particolare nel passato, l’ambiente rurale e urbano. Le possiamo trovare spesso anche lungo le grandi vie dei pellegrinaggi.

Potrebbero avere il significato di ex-voto, cioè dell’adempimento di una promessa fatta a un Santo o alla Madonna per una grazia ricevuta. Talvolta, indicano il luogo di sepoltura collettiva, magari durante una pestilenza, oppure servono a rammentare eventi miracolosi o visioni mistiche; a volte, vogliono soltanto augurare “buon percorso” al viandante.

Erano e sono luoghi di riunione per gli abitanti della zona, per qualche novena particolare, magari in preparazione della festa della Madonna.

La buona comunicazione:

è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di blogger che si ispirano alle linee guida dell’Associazione no profit COEMM (Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore)
Info: www.coemm.org e https://www.facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage/

Condividi su:

One thought on “Perché opere artistico-religiose sono spesso realizzate per strada?

  1. Grazie per averci visto come uno spunto culturale e artistico. Articolo interessante che ci riporta alle abitudini delle nostre terre .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *