Home>xRegioni>Nazionale>NASCE IL COORDINAMENTO DELLE CONSULTE PER IL SUD
Nazionale

NASCE IL COORDINAMENTO DELLE CONSULTE PER IL SUD

Un coordinamento delle consulte per il Sud Italia che si riunisca ogni 3 mesi e conti su circa 70 rappresentanti che mettano in campo azioni concrete su “start up innovative, agricoltura e migrazione giovanile”. Alla Camera è stata presentata la costituzione del “Coordinamento delle consulte del Sud Italia”, un organo che si definisce “apartitico” e che, partendo dallo stimolo proveniente dalla Regione siciliana, si pone l’obiettivo di “rilanciare il Meridione” con tematiche del mondo giovanile. L’idea è partita dall’iniziativa di Alessandro Magistro, presidente dell’assemblea siciliana delle Consulte giovanili e attuale capo-coordinatore del nascente organo, la cui ufficiale legittimazione giungerà a breve con un disegno di legge firmato già da tutti i componenti della prima commissione affari istituzionali della Regione Sicilia.


“È apprezzabile l’iniziativa promossa dai nostri giovani del Sud per la costituzione di quest’assemblea delle consulte con rappresentanti provenienti dalle Regioni. I giovani sono i promotori della politica vera, nuova, quella delle iniziative, delle proposte e della soluzioni dei problemi. E costituisce l’essenza per il rilancio del nostro Sud – ha detto Matilde Siracusano, deputata di Forza Italia -. L’obiettivo è lottare per una visione del Sud in cui le persone non sono costrette ad andarsene. Avremo una rappresentanza di ciascuna regione, scelta in base alle consulte presenti sul territorio, che selezioneranno i propri rappresentanti. La Regione siciliana è orgogliosa di capitanare questa nave. Oggi nasce un coordinamento, mentre entro sei mesi nascerà una bozza di statuto che stiamo studiando per poi avviare le elezioni”.


Roma sarà la sede principale della consulta, ma mensilmente si terranno meeting via Skype, con almeno 4-5 delegati referenti per ogni realtà territoriale. “In questi giorni incontreremo di nuovo l’ufficio del ministro Spadafora per parlare di questa tematica e il consiglio nazionale dei giovani che ci ha invitato. Incontreremo anche Papa Francesco ed è importante confrontarsi con un’istituzione religiosa”, ha aggiunto Magistro. Alla conferenza stampa hanno partecipato anche Carmela Bucalo, deputata Fratelli D’Italia; Davide Aiello, Movimento 5 Stelle, Elena Pagana, deputata del Movimento 5 Stelle alla Regione siciliana, e Stefania Pezzopane, deputata del Pd. Dopo gli interventi, fra gli altri, dei rappresentanti di Campania, Abruzzo, Sardegna, Puglia, Bucalo ha chiesto al governo “un piano di investimenti per il Mezzogiorno a tutela dell’artigianato e del made in Italy”. Pezzopane, portando i saluti del capogruppo Delrio, ha sottolineato la “responsabilità” dei delegati nell’affrontare “la questione meridionale” e la “questione giovanile”, i due grandi temi legati al Mezzogiorno.

https://www.italpress.com/nasce-il-coordinamento-delle-consulte-per-il-sud/

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *