Home>Blog>Politica>Siamo Esseri Liberi
Politica Revival

Siamo Esseri Liberi

Mi dicono: se trovi uno schiavo addormentato, non svegliarlo, forse sta sognando la libertà. Ed io rispondo: se trovi uno schiavo addormentato, sveglialo e parlagli della libertà. Kahlil Gibran

In questo mondo abbiamo un compito fondamentale che è quello di conoscere se stessi e capire che noi e solo noi siamo la nostra prigione e la nostra libertà.

Infatti non è la libertà che manca ma mancano gli uomini liberi.

Essere liberi è un sogno che ognuno di noi ha nel suo intimo.

Il paradosso è che sono ben pochi coloro che sono disposti di pagare un prezzo per togliersi da quella dipendenza che, inconsciamente, li tiene legati alle catene.

Queste catene sono state, con grande arte e con grande studio, messe alla coscienza di chi ha permesso che questo accada, portando coloro i quali desiderano la libertà a rinunciare ad essa vuoi per comodità, vuoi per paura, vuoi per non sentirsi soli.

Esattamente, per non sentirsi soli!

Ci sono troppi schiavi che non riconoscono la loro dipendenza, e attaccano chi invece desidera la libertà con tutto il suo cuore e ha deciso di pagarne il prezzo, che spesso e volentieri è la solitudine.

La libertà è una dura conquista, che necessita di essere coltivata e custodita.

Giordano Bruno disse: Verrà un giorno in cui l’uomo si sveglierà dall’oblio e finalmente comprenderà chi è veramente e a chi ha ceduto le redini della sua esistenza, a una mente fallace, menzognera, che lo rende e lo tiene schiavo…… l’uomo non ha limiti e quando un giorno se ne renderà conto, sarà libero anche qui in questo mondo!

Splendida affermazione che ci fa capire che l’oblio, costruito ad arte da una mente fallace e menzognera, prima o poi si dissolverà, e questo porterà l’uomo a capire che la libertà ha sempre fatto parte della sua natura primordiale. Bisogna riconoscere questa verità e farla nostra.

Siamo esseri liberi, e possiamo godere di questa libertà, ma dobbiamo desiderarlo profondamente.

Eric Hoffer fa questa affermazione: “E’ dubbio se gli oppressi abbiano mai lottato per la libertà. Essi lottano per l’orgoglio e il potere – potere di opprimere gli altri. Gli oppressi vogliono soprattutto imitare i loro oppressori; vogliono vendicarsi“!

Spesso e volentieri si cade nella trappola di credere che chi è vittima, è solo vittima e basta. Questa affermazione di Eric Hoffer fa capire che noi facciamo quello che ci è stato insegnato, e ci comportiamo di conseguenza….
Se viviamo in un regime di dittatura, corriamo il rischio di imitare i nostri dittatori, se non prestiamo attenzione.
Se viviamo in un regime di pace, portare pace è molto più semplice che vivere in un regime di guerra.
In un regime di guerra l’aggressività si moltiplica anche perché vengono a mancare le necessità primarie come il cibo e le malattie dilagano.

Come si può parlare di esseri liberi a coloro che la libertà non hanno mai avuto modo di conoscerla?

Ai nostri tempi, corriamo il rischio di cadere in questa trappola che è quella di credere che per sentirsi più equilibrati è bene accettare tutto quello che avviene in questa società, perché riconoscerne il fallimento e opporsi ad esso potrebbe comportare il rischio di scombussolare il sistema psico fisico e creare un isolamento, visto che questa società, se non ti conformi ad essa, ti esclude utilizzando proprio coloro che hanno scelto di rimanere schiavi del sistema!

La libertà rappresenta una presa di coscienza che va controcorrente, anche se, in realtà, è questo tipo di società che sta andando controcorrente, lasciando dietro di sé detriti e macerie molteplici.

Svegliarsi dall’oblio comporta un sacrificio, ma l’obiettivo è molto alto e ne vale veramente la pena.

 

Essere liberi vuol dire riconoscere il valore che siamo!
Un essere libero vuole solo il proprio bene e il bene altrui, bene inteso come equilibrio, serenità, libero da oppressioni di qualsiasi genere e portato a vivere una vita ricca sotto tutti gli aspetti.
La libertà la trovi in un cuore amorevole, in un corpo sano e in una mente equilibrata.
La libertà è un frutto che rende la nostra vita degna di essere vissuta.
La libertà va a pari passo con la dignità: non è possibile vivere la dignità senza riconoscere uno spirito libero.
In poche parole, se ti consideri un essere libero, saprai vivere come tale, aiutando altri a ritrovare le loro ricchezze così come tu hai ritrovato le tue.

Mi auguro che questo pensiero possa aiutare coloro che ancora non vogliono o non si sentono a loro agio nel prendere in mano le redini della propria vita, vita che ci è stata tolta fin dalla nascita, essendo nati servi di questo potere meschino.

Io sono per uno spirito libero, dove la paura non potrà avere il potere di annullarmi e il coraggio, che arriva dalla consapevolezza e dalla conoscenza, mi farà andare avanti senza temere il sistema corrotto.

Del resto, se qualcuno mi vuole uccidere io mi difendo. Ma se non riconosco in questo sistema colui che mi sta lentamente ammazzando, non sentirò la necessità di difendermi e, soprattutto, di non appoggiarlo, vuoi per paura, vuoi per comodità. Sfido chiunque a riuscire a restare fermo davanti ad una “pistola”…… Ho fatto un esempio banale, ma questa è la realtà che stiamo servendo ed io la lascio andare e cambio rotta.
Buon Mondo Migliore a tutti noi.

La buona comunicazione:
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di bloggers che si ispirano alle linee guida dell’Associazione no profit COEMM (Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore)
Info: https://www.coemm.org/
https://www.facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage/

Condividi su: