Home>Blog>Politica>I BAMBINI DI SCAMPIA (Napoli)
Politica

I BAMBINI DI SCAMPIA (Napoli)

La battaglia costruttiva di Davide Cerullo!

Davide Cerullo: Davide è un tizzone scampato ad un incendio. Cresciuto nel quartiere della droga, in prigione ha trovato il suo nome scritto nella Bibbia: Davide! Ha staccato le pagine, le ha lette e da lì è cominciata una persona nuova. Anche lui è stato, come il Davide biblico, pastore di pecore del padre.

 

I bambini di Scampia vivono situazioni che, se uno non le vedesse con i propri occhi non ci crederebbe.
Non serve andare in Sud America, India, Africa, per pensare di trovare bambini che vivono situazioni con carenze educative, da problematiche sociali che alla fin fine riguardano soprattutto i genitori.
La precarietà lavorativa, la dilagante disoccupazione, la diffusa violenza, l’ambiente criminale che circonda in primis i genitori ed il modello educativo da cui essi stessi provengono, rendono inconsistente, nella maggior parte dei casi, la possibilità per quest’ultimi, di influire in maniera positiva sul processo di crescita e di sviluppo psico-affettivo dei propri figli.
E tutto questo lo troviamo a Scampia, quartiere nord di Napoli, in Italia.
L’obiettivo di questo progetto idealizzato da Davide Cerullo e che potete tranquillamente visionare sotto questo articolo, è di promuovere il diritto dei bambini di crescere in una relazione educativa consapevole e costruttiva.

 

E’ importante lavorare sulla consapevolezza dei genitori rispetto al proprio ruolo educativo, sulle loro capacità, sullo sviluppo delle loro competenze educative e così via..
Chi ne trarrà maggiore beneficio saranno i bambini fra gli zero e i sei anni, ed i loro genitori.
Il mito della malavita deve essere assolutamente ostacolato con altri miti, più utili per una sana crescita.
Oggi come oggi il mito della malavita diventa il loro orizzonte di vita. Particolare il paradigma locale: una malavita riuscita.
Prendiamo atto e spunto da questo progetto, e cerchiamo di unire le forze per far sì che progetti come questo possano dilagare sul territorio italiano. Aiutiamo persone come Davide Cerullo a portare avanti la sua battaglia costruttiva, essendo stato lui in primis un bambino di Scampia, e avendo vissuto esperienze di una certa drammaticità, quindi più che consapevole di ciò che stanno vivendo questi bambini a Scampia.

PROGETTOSCAMPIA_07 dic (3)

 

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *