Home>Blog>Ambiente>al via il Premio Letterario sulle api… unico al mondo
Ambiente Lombardia

al via il Premio Letterario sulle api… unico al mondo

Si sa che le api sono in difficoltà…in declino, minacciate da pesticidi, cambiamenti climatici etc. Albert Einsten affermò che se le api scomparissero dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita.. Come aiutare le api?

Nasce a Zavattarello (PV)  un Premio Letterario degno dell’originalità creativa della Italianità, unico al mondo.

A indirlo l’Associazione Apicoltori Oltrepò Montano con sede a Zavattarello (PV), perché premiare e pubblicare chi scrive un racconto o una poesia su api e sostenibilità ambientale è un modo per sostenere le api e stare dalla loro parte.

Il Premio Letterario di Narrativa e Poesia L’Oro di Zavattarello è alla II edizione e ha permesso di scoprire un esercito di persone, le più disparate per età ed estrazione sociale, che attraverso un sincero impegno letterario sono accorse in difesa delle api.

I considerevoli premi in denaro sono senz’altro interessanti.  Ma dalle opere fin qui ricevute traspare un sentito slancio a scrivere e testimoniare la gratitudine per l’operato delle api e l’indignazione per il modo in cui vengono distrutte da un sistema ottusamente rivolto al profitto.

Gli abitanti di Zavattarello e delle valli vicine dell’Oltrepò Pavese hanno la fortuna di vivere in un’enclave lontana dalle grandi arterie e dalla grandi coltivazioni di viti e mais che portano necessariamente con loro insetticidi e diserbanti.

L’idea che questo territorio abbia caratteristiche particolari per l’apicoltura viene anche dalla scoperta che fin dal 1870 il Conte Luigi Dal Verme raccoglie premi nazionali per il miglior miele d’Italia. Inaugurò così una lunga serie di riconoscimenti, nonchè la lungimirante intuizione di istituire fiduciari comunali che, in tutta la provincia, controllano che non avvengano “apicidi” per l’estrazione del miele.

Oggi si è avviato un progetto di sperimentazione per la semina di essenze nettarifere.

Su un terreno di 1.200 metri quadrati messo a disposizione dal Conte Jacopo Dal Verme, il Dipartimento di Scienze delle Produzioni Vegetali Sostenibili dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, in collaborazione con  l’Associazione Apicoltori Oltrepò Montano, ha seminato tre diverse specie di fiori nettariferi, così da identificare quali siano le più adatte a nutrire le api e progettare così per il futuro una diffusa semina su tutto il territorio, anche in collaborazione con gli agricoltori locali che hanno manifestato la disponibilità a designare porzioni di campi a questo scopo.

Riprendendo l’operato del Conte Luigi Dal Verme che nel 1920 istituì la Prima Scuola per Apicoltori in Lombardia, a ottobre è nato il CORSO BASE DI APICOLTURA rivolto a tutti gli apicoltori e alle persone che lo vogliono diventare.  Ben 47 iscritti in questo primo anno, lezioni settimanali teoriche e pratiche che – a differenza degli abituali trend – hanno visto aumentare le presenze. E’ meraviglioso vedere come  giovani e meno giovani, il venerdì sera arrivino a Zavattarello anche dalle valli vicine, in un richiamo per l’incantamento della vita delle api, per il desiderio di contribuire alla loro protezione, per l’auspicio di poterlo far diventare una professione.

Da questo fermento operoso nasce il Premio Letterario, quest’anno aperto anche alla poesia, con la direzione artistica di Maurizio Cucchi, poeta e critico letterario.

Per chi desiderasse partecipare: informazioni e bando: www.orodizavattarello.it 

 

 

 

Nadia Scalella

Blogger del Progetto Coemm

 

La buona comunicazione:
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di bloggers che si ispirano alle linee guida dell’Associazione no profit COEMM (Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore)

Sito:  www.coemm.org
Facebook: facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage/
Yuotube: youtube.com/channel/UCPeEGg5tKdoyOPK–mGE5Y

 

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *