Home>Blog>Salute>Tutto è uno. Magnetismo Animale. – 2 –
Salute Toscana

Tutto è uno. Magnetismo Animale. – 2 –

 

 

Si può forse arrestare il progresso?
Se un insetto, aggrappandosi ad una locomotiva slanciata a grande velocità si sforzasse d’imprimerle un movimento retrogrado, riuscirebbe egli a rallentarne la corsa? o sarebbe suo mal grado, tratto avanti da quella?
Tale è la sorte degli adoratori dell’ignorare; hanno un bel da fare per condurre la società al diniego; non solamente perdono il loro tempo, ma a loro insaputa, partecipano alla legge dell’universale progresso.

Molti operatori della salute, (non potendosi più negare l’esistenza del Magnetismo) si dichiarano Magnetizzatori.
I Magnetizzatori, sentendosi possessori di una verità utile all’umanità, vogliono spanderla e propagarla.
Il Magnetismo tocca forse il momento della sua rivelazione suprema, nella sua solenne intronizzazione, nell’iniqua curiosità, della quale tutti i popoli sono coinvolti in presenza delle misteriose manifestazioni dei “malati” che sono guariti con l’assorbimento del sano Fluido Vitale Umano.

Gli avvenimenti di guarigione che sembrano miracoli, sono spiegabili con una Scienza Superiore, una cognizione più esatta delle forze organiche, che sono contenute le leggi della natura!
Se tali eventi, si considerano fenomeni paranormali, superstizione o verità sconosciute, come fecero gli uomini primitivi con i fulmini, o gli indigeni africani e gli aborigeni quando videro i primi aerei o le televisioni, in tutti i casi è interessante, è utile, è necessario studiare catalogando i fenomeni.

 

Mariella Congiu

RR CFP Salute/Benessere Toscana

 

Magnetismo Animale Parte Prima

 

 

 articoli del blog

 

La Buona Comunicazione:
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di bloggers che si ispirano alle linee guida dell’Associazione no profit COEMM (Maura Luperto, Presidente e Maurizio Sarlo, Fondatore)
Info: www.coemm.org
facebook.com/COEMMeCLEMM

 

Roberta Rebella

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *