Home>xRegioni>Regionale>Migranti: Sea watch, ‘Gdf irresponsabile, Carola in porto per stato necessità’/Adnkronos (2)
Regionale Sardegna

Migranti: Sea watch, ‘Gdf irresponsabile, Carola in porto per stato necessità’/Adnkronos (2)

(AdnKronos) – “Attraverso i legali chiediamo di effettuare lo sbarco prima dell’interrogatorio – prosegue il racconto Giorgia Linardi – Quella notte, vedendo che non si muoveva niente, Carola Rackete decide di entrare. Segnale alle autorità di stare sollevando l’ancora, si avvicina in porto e le viene intimato l’alt. Quello che non ci aspettavamo, e che ci ha fatto male, è stato quel livello di resistenza da parte delle autorità. E’ vero, Carola ha violato l’alt imposto dalla Gdf ma era veramente necessario fare quel tipo di manovra per evitare a tutti i costi che una nave in mare da 17 giorni raggiungesse il porto di Lampedusa dove tutti i giorni arrivano le navi fantasma che trasportano disperati e che arrivano senza nessun topo di controllo”. “E’ vero Carola si è scusata ma non per essere entrata in porto – dice ancora Giorgia Linardi – Le ho detto se si è pentita e ha detto di no perché un’altra notte non la poteva fare in mare. Ovviamente era molto dispiaciuta per l’immagine violenta che ha avito l’ingresso in porto”. E sottolinea ancora: “L’unità della Gdf ha deciso di infilarsi nello spazio già ridotto della banchina. Ed è rimasta in quello spazio che inevitabilmente si sarebbe chiuso anche per un moto elastico della nave, per Carola quella è stata una manovra molto difficile che non si aspettava di dover fare. E’ stata una manovra in cui in vari momenti non riusciva a controllare la situazione”. Ammette anche che “Carola ha avuto paura” e “ve lo posso assicurare” “ma non aveva altra scelta e si assumerà la responsabilità di quello che ha fatto, noi le staremo vicino e comprendiamo la motivazione dietro questi gesto”. “E’ nostro interesse offrire la massima collaborazione alle indagini perché c’è stato lo stato di necessità che non è stato rispettato. Non c’era alcuna motivazione valida che impedisse l’ingresso in mare della nave. Un caso Sar aperto da 14 giorni è un caso eccezionale di emergenza”.

http://notizie.tiscali.it/regioni/sardegna/articoli/migranti-sea-watch-gdf-irresponsabile-carola-in-porto-stato-necessita-adnkronos-2-00001/

Condividi su:
Redazione BlogCQ24
Articolo della Redazione BlogCQ24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *