Home>Blog>Cronaca>Maurizio Sarlo… I grandi valori del Progetto COEMM & CLEMM.
Cronaca

Maurizio Sarlo… I grandi valori del Progetto COEMM & CLEMM.

Quando il Progetto si è avviato sembrava utopia…
(Dal libretto di MauS 😉)

Ad inizio ci hanno riso dietro, poi qualcuno ha iniziato anche a calunniare e minacciare (addirittura di morte).
Unitamente a oltre tre anni di puntate striscianti, le quali avrebbero portato in tribunale una Persona anche se aveva un bisnonno che non aveva pagato una contravvenzione per divieto di sosta…

Invece, abbiano portato molti a velocizzare argomenti a noi cari: iniziano ad interrogarsi tutti sull’idea dell’equilibrio fra costi e benefici e su un mirato Diritto di Dignità (quello che qualcun chiama Reddito la troviamo una misura sbagliatissima).

Gli attacchi sono stati e saranno continui, beceri e, soprattutto, promossi nella consapevolezza dell’ignoranza della maggioranza della Popolazione Italiana (e Mondiale) sui temi economici.

“Eppur si muove” (dicevano…La frase sarebbe stata pronunciata da Galileo Galilei al tribunale dell’Inquisizione al termine della sua abiura dell’eliocentrismo).

Si, malgrado attacchi e ignoranze letali della maggioranza dei Popoli sui temi economici, le nostre idee sulle potenzialità di Nuovo Umanesimo, sul Diritto di Dignità per ogni maggiorenne e sull’equilibrio naturale che si può imprimere all’economia sociale dell’Italia, stanno iniziando a diffondersi e radicarsi. Lo verifico da una serie di fattori positivi in atto:
1. Il primo fattore positivo, pur nel dramma momentaneo che ne deriva, è che la forma capitalistica del sistema monetario e sociale, NON può più sopportare a lungo la propria ipocrisia ed il proprio egoico poggiarsi sulla locuzione latina: “mors tua vita mea”!

– L’attuale sistema economico e sociale porta, sempre più strati sociali, nel vortice negativo della soglia di povertà. Ma ora, a differenza di prima, quella maggioranza di socialità povera non potrà nemmeno più accontentarsi di “fare da Schiava” perché, a sostituire i poveri, il futuro riserverà macchine e robot! E ai poveri che cosa si farà fare, per campare dignitosamente?

– Beh, qualche vertice idiota sostiene che, siccome nel Mondo siamo in troppi, bisogna “eliminare” i due terzi di quella socialità che “non serve più”! Ecco perché, con scuse di vario genere, si utilizzano più pesticidi in agricoltura, metalli pesanti irrorati attraverso scie chimiche, vaccini e medicinali in forma paranoica se non, talvolta, criminale.

– Il mio parere, ben supportato da vari studiosi del campo economico e sociale, “garantisce” che il Pianeta Terra può reggere anche il doppio degli abitanti. Tuttavia, gli abitanti più saggi, devono pur comprendere e far comprendere, che il vero equilibrio fra nascite e morti, si può ottenere con la serenità e la prosperità (sono infatti i popoli più poveri della Terra a proliferare con maggior rapidità).

– Altresì, gli studiosi di cui sopra, indicano, nel tempo che stiamo vivendo, quello da cui ha inizio l’era del “Tempo Compiuto”. Io ci credo.

2. Il secondo fattore positivo è che, l’era moderna, grazie a tecnologie sempre più evolute, pone gli Esseri Umani, Saggi e creativi, difronte all’idea di un totale quanto graduale Cambio di Paradigma economico, finanziario e sociale.

Care Amiche e cari Amici dei vari liberi CLEMM d’Italia , il COEMM e ora anche il PVU, a cui vi rivolgete tramite le varie chat, vi esorta a riflettere bene e a distinguere fra gli attuali drammi della realtà e a quanto di buono prevedono il Progetto COEMM e, finalmente, un programma politico con la P maiuscola: quello del PVU.

Chi ha scelto di aderire e rimanere a seguire il Progetto COEMM non può e non deve fermarsi, perdendo energia vitale, a leggere quello che scrivono i detrattori o le persone che ignorano la provenienza dei vari drammi sociali. Certe considerazioni, di quei pochi che gongolano a dire di “uscire” dal Progetto COEMM, lasciano proprio l’amaro in gola; essi non sanno quel che dicono e fanno. A queste Figure sarebbe da chiedergli:
– a quale altra realtà culturale vi affidate per fare, almeno in parte, quanto di grande hanno dimostrato assieme COEMM e CLEMM?
– A quale Partito politico affidate la vita degli Italiani?
– Quell’euro al mese (per chi lo ha effettivamente donato), vi sembra forse un sacrificio rispetto le grandi azioni che il COEMM è riuscito a dimostrare in tre anni (con pochi mezzi e una organizzazione di soli volontari)?

Il COEMM ed il PVU andranno avanti imperterriti, ognuno con la propria autonomia giuridica e con compiti sociali ben distinti.

Grazie al COEMM ed ai suoi Partner esterni, vi saranno sempre più occasioni per dimostrare positivi esempi pilota – e di carattere privato – in ogni settore sociale.

È di queste settimane l’attivazione di una CRIPTOVALUTA che avevamo già annunciata nel febbraio 2018 da una conferenza in Torino. Ci è voluto tempo ma abbiamo evidenziato anche questa. E sarà il miglior esempio di valuta complementare d’Italia: con essa, grazie alla collaborazione COEMM e CLEMM, si farà diventare tale cripto-valuta la più diffusa d’italia. Pensate, ancora prima di presentarsi al lancio, avvenuto negli Stati Uniti la scorsa settimana, ha già maturato oltre 36.000 iscritti (proprio grazie agli Aderenti al Progetto COEMM).

Nelle prossime settimane COINSHARE e COEMM annunceranno tante altre iniziative:
– avvio di potersi affidare ad un Partner che eroga energia elettrica e gas;
– avvio per affiliare le piccole e medie imprese (artigiani, commercianti e professionisti compresi)
– avvio della distribuzione di CARTA di Pagamento che potrà essere usata sui circuiti ufficiali di pagamento esistenti e semplificherà di molto le procedure fino ad oggi acquisite solo via computer o telefono. Su tale carta si potrà scegliere di farsi versare anche il MCS* (*non appena sarà pubblicizzata la sua partenza formale. E in quel momento, avremo evidenziato che un minuscolo soggetto culturale sarà riuscito a convincere di una opportunità epocale).

Per quello che riguarda l’azione sociale e politica, il PVU, appena nato ed in piena ristrutturazione statutaria e regolamentare, come voluta dal sottoscritto, saprà portare avanti con correttezza e determinazione il programma Mondo Migliore.

A tutti i partiti e movimenti politici italiani, ma anche ad enti privati, il PVU pone, e porrà sempre, le basi di un confronto sulle verità di un programma che tenga conto dell’avanzare della robotizzazione e dell’inevitabile cambio di paradigma economico, sociale e finanziario.

Le Azioni che il PVU farà nei prossimi mesi saranno quelle di:
1. Strutturarsi in una Organizzazione capillare in tutto il territorio Italiano. Offrendo l’opportunità di formare i nuovi politici del prossimo futuro: per i Comuni, le Province, le Regioni, Parlamento e Senato della Repubblica Italiana, Parlamento Europeo.
2. Delegare alla raccolta di modesti contributi da tante Persone. Invece che grandi somme da pochi soggetti (scatenando il rischio di corruzione).
3. Invitare i Politici degli altri Partiti e i Vertici di ogni Associazione di Categoria locale e nazionale, ad ascoltare il programma PVU. Unica soluzione per poter far cessare la prosecuzione verso il baratro di troppi Italiani.

Ripeto sempre: al PVU non interessa andare in Parlamento o in qualche Municipio; al PVU interessa che il suo programma posa essere discusso e promosso. Fino alla vittoria totale.

Se ciò non accadrà, il PVU sarà sempre presente ad indicare agli Italiani l’unica vera e sola via per contribuire ad una sorta di “Paradiso in Terra”.

Oggi, si deve e si può.

 

La buona comunicazione:
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di bloggers che si ispirano alle linee guida dell’Associazione no profit COEMM (Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore)
Sito: https://www.coemm.org/
Facebook: https://www.facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage/
Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCPeEGg5tKdoyOPK–mGE5Yg

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *