Home>Blog>Cronaca>Le castagne di Belvì e il vino di Sorgono: il lato più autentico della Sardegna con Autunno in Barbagia
Cronaca Regionale

Le castagne di Belvì e il vino di Sorgono: il lato più autentico della Sardegna con Autunno in Barbagia

I sapori e le atmosfere autunnali accoglieranno i turisti nel fine settimana fuori porta in quattro graziosi borghi in provincia di Roma, Nuoro e Bolzano. A partire da Canterano, grazioso centro laziale incastonato sotto gli Appennini che offre una vista mozzafiato sulla Valle dell’Aniene e sui monasteri di San Benedetto e Santa Scolastica. Qui tornerà il 19 e il 20 ottobre l’appuntamento con la Sagra del tartufo: lo stand gastronomico sarà aperto il sabato dalle 12 alle 22 e la domenica dalle 12 alle 17.

Canterano c’è la Sagra del tartufo

Il pregisto tubero esalterà il sapore della pasta, delle bruschette e delle uova al tegamino; la domenica sarà proposto anche un prelibato piatto gourmet realizzato dallo chef Claudio Favale: un risotto al fieno e sottobosco con toma piemontese, castagne e tartufo bianco. Canterano è circondato da boschi ricoperti di castagne e grandi terrazze coltivate a viti, olivi, e nocciole: un vero paradiso che in questo periodo dell’anno inizia a “vestire” gli splendidi colori autunnali. Da queste parti la presenza dell’uomo ha origini antichissime che riportano addirittura alla popolazione dei Pelasgi, nomadi provenienti dalla Mesopotamia che, passando dalla Siria, si stabilirono sulle coste laziali fino alle alture della Valle dell’Aniene: i resti di antiche mura poligonali confermano questa tesi, e proprio nei pressi di questi resti è possibile addentrarsi in profonde grotte sotterranee che furono utilizzate come riparo dalle popolazioni che per millenni hanno abitato questi luoghi.

Le castagne di Belvì e il vino di Sorgono

Dal Lazio alla Sardegna, il 19 e il 20 ottobresaranno Belvì e Sorgono le due tappe settimanali di “Autunno in Barbagia”, la manifestazione che fra storia, artigianato, cultura e cucina tipica accompagna i visitatori alla scoperta del lato più autentico dell’isola. A Belvì si festeggerà in tavola con la cottura arrosto delle castagne in una padella gigante (che saranno distribuite gratuitamente) e con i profumi e sapori del bosco, con degustazione in piazza dei prodotti tipici locali; ci sarà spazio anche per il folclore con “Ajò a giogare”: il gioco si trasformerà in un momento di conoscenza e confronto tra persone con diverse radici culturali, che saranno invitati a partecipare e ad essere protagonisti dell’evento. A Sorgono ci sarà spazio per “La vendemmia secondo tradizione”: dalla raccolta dell’uva alla pigiatura, sarà possibile prendere parte a tutte le fasi della vendemmia di una volta. Molto ricco anche il programma degli intrattenimenti con musicisti, sonadores, animazioni itineranti e la nona edizione del Palio delle Botti.

Merano fa festa all’uva

Sempre a proposito di vendemmia, a Merano tornerà una delle feste del ringraziamento più longeve della Penisola: quella dedicata all’uva, che animerà dal 18 al 20 ottobre lo splendido paese in provincia di Bolzano. La prima edizione dell’evento risale addirittura al 1886 e ogni anno celebra la vitivinicoltura, che mantiene un ruolo fondamentale nel paesaggio e nell’economia locale. La kermesse inizierà venerdì mattina con la cerimonia di inaugurazione, fra spuntini e brindisi, mentre il momento clou della giornata di domenica è in programma nel primo pomeriggio, quando il corteo folcloristico percorrerà le vie del centro, animato da fanfare, bande, danzatori e figuranti in costumi tipici. A fare da sfondo al tutto sarà lo splendido centro storico di Merano nel quale spiccano il castello principesco, il palazzo municipale, le terme storiche, il teatro Puccini, il Kurhaus e il convento delle Clarisse.

“Formai dal Mont” a Tassullo

Restando in Trentino-Alto Adige ma spostandosi in provincia di Trento, a Tassullo è tutto pronto per “Formai dal Mont”, in programma il 26 e il 27 ottobre. La manifestazione permetterà ai visitatori di conoscere la Val di Non, la Val di Sole e l’Altopiano della Paganella da un punto di vista gustoso e originale, quello dei formaggi di malga.

http://notizie.tiscali.it/cronaca/articoli/belvi-sorgono-autunno-barbagia/

Condividi su:
Redazione BlogCQ24
Articolo della Redazione BlogCQ24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *