Home>Blog>Cronaca>Il fine settimana del gusto si celebra dall’Emilia Romagna al Lazio. In Sardegna Autunno in Barbagia sbarca ad Austis e Orani
Cronaca Regionale

Il fine settimana del gusto si celebra dall’Emilia Romagna al Lazio. In Sardegna Autunno in Barbagia sbarca ad Austis e Orani

Sei eventi da non perdere, fra antiche ricette e tradizioni genuine, in altrettanti graziosi borghi della Penisola: è quanto propone il weekend fuori porta, che si annuncia ancora più ricco del solito. E’ il caso di Narni (Terni) dove fino al 22 settembre tra manfricoli all’amatriciana, tagliatelle al ragù di cinghiale e gnocchetti con funghi e salsiccia, la gastronomia regionale sarà al centro della Rivincita, l’appendice della Corsa all’Anello di maggio.

La sfida fra i Terzieri nel “campo de li giochi”

Ogni sera le taverne allestite dai Terzieri Mezule, Fraporta e Santa Maria proporranno tante irresistibili delizie, in attesa del momento più atteso: la sfida di domenica fra i Terzieri nel “campo de li giochi” per la conquista dell’ambito premio, l’anello d’argento. I cavalieri si affronteranno un circuito elissoidale dove, al centro dei due rettilinei, saranno posti due porta anelli, dai quali i cavalieri dovranno infilare con una lancia della lunghezza di 2,60 metri un anello del diametro di 6 centimetri; vincerà chi arrivando prima al terzo anello, tramite un congegno elettrico farà cadere l’anello all’altro cavaliere.

A Subiaco protagonisti il cioccolato e il tartufo

Spostandosi nel Lazio, Subiaco (Roma) dedicherà due fine settimana – il 21 e 22 e il 28 e 29 settembre – al tartufo e al cioccolato, da gustare il sabato a pranzo e cena e la domenica solo a pranzo. Su prenotazione, nelle sale affrescate della Rocca Abbaziale grande protagonista sarà il tartufo bianco: i piatti saranno presentati in show cooking e il menù prevede un primo piatto a scelta, il dolce e un calice di vino. Al contempo, i Giardini della Rocca accoglieranno chi opterà (senza obbligo di prenotazione) per il menù a base di tartufo nero, abbinato alle migliori materie prime della zona; le postazioni a sedere saranno libere e ci sarà spazio per un’area dedicata allo street food. Altro grande protagonista sarà il cioccolato, da gustare in tantissime varianti: artigiani professionisti spiegheranno la sua origine, le caratteristiche e le possibili trasformazioni, mentre i bambini potranno realizzare dei piccoli lavori a tema in un laboratorio.

A Oriolo Romano c’è la Sagra del fungo porcino

Ancora nel Lazio, a Oriolo Romano (Viterbo) tornerà dal 20 al 22 settembre l’appuntamento con la Sagra del fungo porcino, che sarà cucinato in zuppa, in crema o ad accompagnare le bruschette, le fettuccine e le carni. Lo stand gastronomico sarà aperto il venerdì solo a cena e il sabato e la domenica a pranzo e a cena, proponendo anche tante altre ricette tipiche del territorio, mentre il sabato e la domenica a pranzo e a cena ci sarà un ricco menù gluten free. Ogni serata sarà animata da spettacoli musicali dal vivo: sul palco saliranno venerdì la cover band di Vasco Rossi, sabato Vincenzo Bencini e domenica un gruppo di revival 60’-70’, mentre i bambini potranno divertirsi le domeniche pomeriggio con i ludobus, e il sabato e la domenica pomeriggio con i gonfiabili. Sarà inoltre possibile curiosare sui banchi del mercatino e partecipare al corso micologico organizzato dall’associazione Esplora Tuscia.

“Ciambelline, olio e fantasia”, a Poggio San Lorenzo

In provincia di Rieti, Poggio San Lorenzo aprirà le sue porte il 22 settembre per “Ciambelline, olio e fantasia”, un percorso enogastronomico tra le vie del centro, tra delizie della cucina locale e spettacoli di intrattenimento. A partire dalle ore 12, si potranno gustare le pizze fritte dolci e salate, un particolare primo piatto come i piringrilli al sugo, la panzanella fatta con pomodori e pane raffermo e li irtuti, una saporita zuppa di legumi; e ancora con fagioli e patate, le ciambelline al vino rosso e la degustazione delle bruschette con l’olio extravergine di oliva. I migliori prodotti locali saranno in bella mostra sui banchi del mercatino, e l’intrattenimento sarà garantito con musica, artisti di strada e la banda del paese. Per i più curiosi, sono in programma anche due laboratori sulle erbe spontanee e sugli attrezzi agricoli antichi.

Autunno in Barbagia sbarca ad Austis e Orani

Saranno invece Austis e Orani le location della quarta tappa di “Autunno in Barbagia” la manifestazione che fra storia, artigianato, cultura e cucina tipica accompagna i visitatori alla scoperta del lato più autentico della Sardegna sarà anche a Orani . L’appuntamento è fissato per il 21 e 22 settembre e nel ricco programma spiccano i laboratori sulla lavorazione e degustazione del formaggio, le esibizioni itineranti dei, gruppi folk, le visite guidate; e ancora l’apertura delle caratteristiche “cortes”, con dimostrazioni della preparazione e lavorazione dei prodotti artigianali ed enogastronomici tipici. La giornata di domenica ad Austis, situato sulle pendici occidentali del Gennargentu, sarà caratterizzata dall’uscita della maschera tipica austese “Sos Colonganos e S’Urtzu”, con sfilate ed esibizioni fino al suggestivo rito finale attorno al fuoco. Mentre a Orani, paesino situato in una deliziosa conca tra il verde rilievo di Sa Costa e le propaggini nord occidentali del Monte Gonare, sempre domenica scenderà in piazza su Bundu, la tradizionale maschera oranese.

La Fiera del Fungo di Borgotaro a Borgo Val di Taro

Risalendo la Penisola fino all’Emilia-Romagna, il 21 e il 22 settembre Borgo Val di Taro aprirà di nuovo le porte per la Fiera del Fungo di Borgotaro: rinomati chef proporranno la delizia locale in ogni sua variante, a partire dai grandi classici come i tagliolini ai porcini e i funghi trifolati. Il Fungo di Borgotaro è diverso dalle altre produzioni tipiche perché rientra tra gli ortofrutticoli ma non è “coltivato” nel senso classico del termine: la sua fama non si limita quindi all’ambito culinario, ma è legata anche alla passione di migliaia di cercatori provenienti da ogni angolo d’Italia che frequentano i boschi del comprensorio nei mesi di settembre ed ottobre. Sarà anche una buona occasione per scoprire Borgo Val di Taro, considerata la capitale dell’Alta Valtaro parmense e parte del circuito internazionale “Cittaslow”. A Castel di Tora (Rieti), intanto, è tutto pronto per la Sagra degli strigliozzi, un delizioso primo piatto da gustare domenica 29 settembre per un’intera giornata dedicata ai sapori di una volta.

http://notizie.tiscali.it/cronaca/articoli/sagre-autunno-barbagia-austis/

Condividi su:
Redazione BlogCQ24
Articolo della Redazione BlogCQ24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *