Home>Blog>Cronaca>Fiammata africana al Sud, temperature fino a 42gradi. Alto rischio incendi in Sardegna
Cronaca Regionale

Fiammata africana al Sud, temperature fino a 42gradi. Alto rischio incendi in Sardegna

E’ massima allerta per l’arrivo di un’ondata di caldo africano. In Sardegna si raggiungeranno temperature fino a 42 gradi, Lo prevedono gli esperti meteo dell’Aeronautica militare di Decimomannu. (Guarda il Meteo)

Rischio incendi in Sardegna

Nel frattempo, la Protezione civile mantiene l’allerta arancione per alto rischio di incendi in tutto il Campidano di Cagliari e Oristano, nel Nuorese e parte del Logudoro. L’Isola subisce l’influenza dei venti sahariani e le temperature si manterranno elevate in tutta la regione, con una media di 37-38 gradi e picchi di 41-42 nelle zone centrali del Campidano. Nessun refrigerio dall’ingresso di un debole maestrale atteso solo per giovedì 8. Il caldo afoso sarà invece stemperato sulle coste da una leggera brezza.

Le città più calde

“Giovedì, come ricorda 3bmeteo.com, dovrebbe essere la giornata più calda per il Sud e le Isole Maggiori con massime che si spingeranno localmente fin sulla soglia dei 40°C in Puglia e in Sicilia. Attesa invece una diminuzione al Centro Nord con il rientro nella normalità. Tra le città più calde Cagliari, Palermo, Trapani, Catania, Cosenza, Foggia, Lecce. Temperature sempre riferite alle zone interne. Litorali meno caldi ma con clima molto afoso, spesso opprimente al Sud».

Temperature elevate anche al Nord

La fiammata africana si stempera al Sud ma le temperature restano elevate, anzi faranno registrare degli aumenti al Centro Nord, portando su tutta l’Italia al di sopra delle medie fino a 2-5°C in più. I valori più in linea attesi sul medio Adriatico. I valori in cartina sono sempre riferiti alle zone interne, i litorali avranno temperature più basse a causa delle brezze ma l’afa sarà parecchio elevata.

Weekend caldo ovunque

Per il weekend, conclude il meteorologo di 3bmeteo.com, è possibile il rinforzo dell’anticiclone subtropicale sul Mediterraneo centro-occidentale e sull’Italia, con una nuova intensa ondata di caldo che questa volta potrebbe interessare anche le regioni del Centronord, con temperature in deciso rialzo fin verso i 35 gradi ma con picchi anche di 38/41 al Centro-Sud, specie sulle aree interne del versante tirrenico e sulle Isole maggiori.

Burrasca a Ferragosto

Il caldo resisterà ancora qualche giorno e dal Sud si sposterà anche al Nord Italia, ma tra mercoledì 14 e giovedì 15 agosto si concretizzerà la prima vera burrasca estiva. Arriverà una perturbazione dal Nord Europa che porterà acqua e vento con un considerevole abbassamento delle temperature. A causa del tracollo termico proprio a ridosso del Ferragosto non escludiamo la possibilità di veder nevicare sulle cime alpine, dai 3000 metri. L’intabilità potrebbe durare fino al 18 agosto quando invece sembrerà tornare la bella stagione che però impiegherà molte difficoltà ad affermarsi, soprattutto al Nord, dove nel pomeriggio potrebbero continuare ad esserci temporali. L’estate subirà un primo duro colpo ma non basterà del tutto per farla uscire di scena.

http://notizie.tiscali.it/cronaca/articoli/caldo-africano-allerta-incendi-sardegna/

Condividi su:
Redazione BlogCQ24
Articolo della Redazione BlogCQ24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *