Home>Blog>Salute>Suoni Binaurali ed onde cerebrali
Salute

Suoni Binaurali ed onde cerebrali

Tanti di noi non hanno mai sentito parlare di suoni binaurali, sono dei battiti o per meglio dire dei toni che riescono a modificare le frequenze delle onde cerebrali. Si percepiscono solamente con l’uso di auricolari o cuffie in quanto emettendo frequenze diverse nell’orecchio destro e nell’orecchio sinistro, permettendo ai nostri emisferi cerebrali di attivarsi e di produrre gli effetti desiderati.

È possibile infatti grazie ai suoni binaurali favorire stati di coscienza diversi, ad esempio uno stato di rilassamento profondo utilizzando onde delta, piuttosto che uno stato di creatività utilizzando onde tetha ecc. Velocità diverse di questi tipi di vibrazioni producono effetti diversi. Pertanto ascoltare suoni e musiche che riproducono questi toni è efficace e benefico.

Conoscere le onde cerebrali e gli stati di coscienza è utile per saperli sfruttare al meglio e trarne vantaggi per il nostro benessere. Tutti ne conosciamo gli effetti ma giustamente non viviamo la giornata analizzando ogni momento.

Basti però pensare a quello stato di dormiveglia che proviamo il mattino prima di alzarsi, e sapere che in quel momento la nostra attività cerebrale è sulla frequenza delle onde alfa. Onde alfa che aiutano al rilassamento del corpo e della mente, passando poi ad essere attivi e attenti nello svolgere il lavoro o studio in uno stato di onde beta, per soffermarci ad un certo punto ad un momento di piccolo riposo magari con un sonnellino rilassato o un momento di profonda meditazione o creatività con attive le onde theta,o ad un sonno profondo con sogni lucidi nello stato delta.

 

Laura Zaggia

Per leggere gli articoli di Albignasego clicca sullo Stemma:

https://blogcq24.net/albignasego/

La buona comunicazione:
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di bloggers che si ispirano alle linee guida dell’Associazione no profit 
COEMM Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore

Info:

www.coemm.org

https://www.facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage/

foto da     https://pixabay.com/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *