Home>Blog>Cronaca>Copyright “cosa è giusto e cosa è sbagliato”: chi deciderà?
Cronaca Veneto

Copyright “cosa è giusto e cosa è sbagliato”: chi deciderà?

L’Unione Europea il 20 giugno scorso,  ha  approvato la nuova normativa  europea sul copyright, che verrà poi votata da tutto il Parlamento Europeo il 4 luglio 2018.

Il primo passo verso l’approvazione di una nuova legislazione sul diritto d’autore che i critici affermano che potenzialmente potrebbe “fare a pezzi” Internet.

 

 

Articolo 11.  Si tratterebbe di una sorta di “tassa sui link” (Link Tax) che costringerebbe le piattaforme online come Facebook e Google ad acquistare licenze da società di media per poter proporre agli utenti link ad articoli ed a notizie.  In poche parole, quando noi condividiamo un articolo ed escono quelle tre o quattro righe al di sotto del link, ecco che quelle tre o quattro righe potrebbero essere tassate.

  Articolo 13. Si tratterebbe, in questo caso, di uno speciale filtro sui contenuti caricati. In altre parole, questa disposizione prevederebbe che tutto ciò che è stato caricato online nell’UE venga controllato per verificare eventuali violazioni del Copyright.    Impone alle società che danno accesso a grandi quantità di dati di adottare misure per controllare ex ante tutti i contenuti caricati dagli utenti. Praticamente, qualunque cosa venga caricata che abbia ancora una parvenza di ledere il diritto d’autore – e con questo mi riferisco a qualsiasi immagine per esempio – potrebbe essere bloccata da una piattaforma privata. Il potere di decidere cosa debba essere o meno pubblicato non può essere messo nelle loro mani. Cosa è giusto e cosa è sbagliato.. Cosa i cittadini debbano sapere e cosa non debbano sapere.

Copyright: il Governo scende in campo.   

UE, primo passo verso la riforma del Copyright

La nuova legge europea sul copyright potrebbe uccidere i meme

 

 

Doretta Tiepolo

         Per leggere gli articoli di Abano Terme, clicca sullo stemma

 

 

La buona comunicazione:
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di bloggers che si ispirano alle linee guida dell’Associazione no profit COEMM (Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore)
Info: https://www.coemm.org/

https://www.facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage/

 

Foto da pixabay.com

 

Condividi su: